Questioni di definizione

Non è semplice spiegare measachair, c’è subito in agguato l’effetto giro-vedoggente-facciocose.  In realtà quella fumosità propria del caso morettiano è sfatata all’istante non appena i nostri interlocutori fanno mente locale. Perché ci parli e li vedi che PLIN! A un tratto deve essergli affiorata una sedia perché gli son brillati gli occhi e sorridono e…

Riuso? Yes we can!

Ci hanno chiesto in che senso measachair si occupa anche di riuso.  Eravamo prese da mille faccende ma ci siamo sedute e ne abbiamo parlato. Measachair è articolato, è fatto di artigianato, parole, incontri e dialoghi tra noi. Tanta roba che tende a divergere, a schizzare verso l’esterno e mescolarsi con quello con cui viene a contatto. Perciò i centri…

Il pop in cornice

Una disegnatrice di fumetti, Isabella Carta, e measachair. Non potevano che uscirne sedie fumettose e colorate, sedie che hanno personalità e piglio grintoso. Perché al primo impatto è stato tutto un  Ma quindi e Ma forse, una sagra del Potremmo, Potrei e largo uso di punti interrogativi. Ma quando è stato chiaro che non era…