I say tomato, You say potato

le sedie dello Yuptala     – Camilla, scendi dall’albero di ciliegie, ti devo dire. – Sì ma aspetta un momento che devo dare una mano al Livio altrimenti ci si attacca la marmellata. – Cami, Measachair è stata invitata a Genova. Parlano di confine tra arte e design. Dice che c’è un talk. Poi…

Pubblicità

Ciao

Silvia e Camilla, siamo tanto diverse e tanto uguali.L’Enzo ci unisce, parecchio. Camilla: La Simca o forse la Ritmo e la cassetta arancione di Ci vuole orecchio. Lunghi viaggi, Babbo sentiamo questa. E pensavo che la vita sarebbe stata così, surreale e incomprensibile, leggera e pesantissima come quello che canta onliù. Silvia: Il parallelepipedo arancio che era…

Un anno di Measachair

Dice il Sabatini-Coletti (e chi siamo noi per contraddirlo): dialogo [dià-lo-go] s.m. (pl. -ghi) 1 Comunicazione orale tra due o più persone SIN conversazione,colloquio: d. cordiale, franco; in partic. nel l. politico e della pubblicistica politica, colloquio, serie di colloqui tra parti politicamente distanti finalizzato alla ricerca di un accordo: d. tra il governo e l’opposizione…

Le trame del duemilatredici

Duemiladodici: tanto, bello, sorprendente per noi di measachair. Proprio tanto nel senso di eccedente e anche denso, colorato, intenso. Meglio fermarci con gli aggettivi e risparmiarveli e sì, anche i bilanci ve li risparmiamo, che è una brutta parola – bilanci – per noi sono fili, laccetti che intrecciamo ed allunghiamo e ci portiamo dietro…

Auguri psichedelici per l’anno nuovo

Auguri a chi se prende il sole diventa tutto a bolle Auguri a chi va in mare, combattivo, ma poi scopre che non è male nemmeno stare seduti sulla tavola ad ascoltare le onde Auguri a chi si fa a piedi tutta la passeggiata e osserva lo spettacolo dei seduti Auguri a chi guarda lo…

Merry Chairstmas!

Camilla, che a quest’ora dev’essere sull’aereo di ritorno verso casa, ieri mi ha scritto questo: “Tornando a casa, dopo molta pioggia e molte foto e qualche sorpresa, guardare distrattamente la strada laterale giusto per non essere arrotata e vedere quel tocco di rosso che spicca nella luce calda.” Noi gli auguri ve li facciamo così…A…

Si tornaaaaaaa!

Torna la Socia! Vivaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa. Qua si dice Thanks God is friiiiiiiiiiiiiiidayyyyyyyyyyyyyyy E il venerdì si entra un po’ dopo e si fa festa un po’ prima. Geniali, gli inglesi.  Con oggi mollo l’ufficio e al solo pensiero mi sento già libera e leggera! Grazie alla socia che mi ha prestato le sue rotelle sono sopravvissuta…

Babilla faber

La socia. Lei è là, ma è qua. Più di qua che di là. In questo momento in cui mi sembra di non compicciare nulla mi trovo a desiderare parecchio alcune cose. Non sarà che sto mettendo insieme i pezzi e sto costruendo roba?

Passeggiate a quattro gambe

Nuovo dispaccio inglese della socia, che nella mia testa doveva starci una vita là e invece sta per tornare (a proposito, chi è dalle parti di Firenze e deve fare regali dell’ultimo secondo la contatti! dal 22/12). Le è passato lo spaesamento e si fa ciarliera… Nel tempo libero giro a caso e ho camminato…