Genova, Borgoratti, via Posalunga: la fermata d’autobus arredata

L’amica Anna Morchio, che ha un cuore a forma di vulcano, ha per un momento bloccato il traffico genovese per scattarmi questa fotografia:

1

 

Conosco la città, il quartiere, la via… e mi metto a fare una ricerchina in rete. GenovaToday segnala l’arredo urbano fai da te già nel 2011 con questo assemblamento spartano:

1

Borgoratti: fermate dell’autobus “fai da te. Nel quartiere di Borgoratti, per riparare all’assenza di fermate dell’autobus attrezzate, i residenti hanno pensato di farsi “giustizia” da soli portandosi da casa le sedie“.

La fotografia di Anna, che risale a un paio di giorni fa, segnala un’evoluzione. Un’armonia di incastri e colori che chiaramente va un po’ al di là della pura polemica e della sottolineatura di una mancanza del Comune. Qui qualcuno si sta divertendo, si è preso uno spazio che in fondo è suo e ci gioca, in un certo senso.

Anna mi ha anche trascritto i commenti dei suoi amici che abitano in zona. Ve li riporto e condisco con pesto e disincanto:

  • Non conosco la storia, ma è un “fai da te” eccezionale! Complimenti a chi ha avuto l’idea! Il suo santo patrono dev’essere Sant’Arrangiati!
  • Non c’è proprio una storia… erano nella spazzatura e hanno pensato di metterle lí… un piccolo salottino metropolitano
  • Piano piano sono aumentate
  • Non conosco la storia ma ho sempre pensato fossero lì per le persone anziane che o aspettano il bus o che vogliono fare una tappa di riposo, certo è che oramai sarebbero da cambiare, già ci stanno malissimo a prescindere se poi sono tutte rotte da il senso di volpara
  • Più che per sedersi ormai è un lungo di ritrovo per gli anziani del posto! io abito proprio li sopra

Sono quasi certa che se il Comune di Genova sistemasse la pensilina con asettiche panche coordinate, qualcuno sentirebbe la mancanza di queste sedie tutte diverse, appostate in un punto di passaggio per farsi quattro chiacchiere su chi va e chi viene.

 

Annunci

2 pensieri su “Genova, Borgoratti, via Posalunga: la fermata d’autobus arredata

I commenti sono chiusi.