Riccardo Guasco con un omaggio a Pietro Morando e una storia di sedia

Ci sono storie di sedie che mi capitano nella bacheca di facebook fatte, finite e inconsapevoli. Ieri Riccardo Guasco ha pubblicato un’immagine e raccontato la storia che riporto con il suo permesso. Grazie e a presto, Riccardo!

“La corda” è l’illustrazione che ho realizzato e che potrete trovare ad Inchiostro FestivalAlessandria.
E’ un omaggio a Pietro Morando e ad una sua tela dal titolo “L’albergo della corda” dove si celebra un albergo che si dice ospitasse i poveri e i viandanti che passavano da Alessandria facendoli dormire appoggiati ad una corda tesa al centro di un grande stanzone.
Ho sempre immaginato quegli uomini come uccelli su un filo pronti a volare via al minimo movimento della corda. Era intorno al 1950.
Oggi di quell’albergo, in fondo a Via Mazzini, non vi è più traccia.
Gli uccelli invece continuano ad esserci.”


Info:

> http://www.riccardoguasco.com/

> http://inchiostrofestival.wordpress.com/

Pietro Morando. 
Artista alessandrino formatosi con Angelo Morbelli e successivamente influenzato da diversi movimenti artistici (divisionismo, futurismo, cubismo), resta legato al tema degli umili. Ora in mostra ad Alessandria fino al 30 giugno.
Annunci

4 pensieri su “Riccardo Guasco con un omaggio a Pietro Morando e una storia di sedia

  1. Pingback: Intervista a Riccardo Guasco |

I commenti sono chiusi.