Josif Brodskij, Scrivo questi versi


Scrivo questi versi

Scrivo questi versi, seduto all’aperto

su una sedia bianca, 
d’inverno, con la sola giacca addosso,
dopo molti bicchieri, allargando gli zigomi 
con frasi in madrelingua. 
Nella tazza si raffredda il caffè. 
Sciaborda la laguna, punendo con cento minimi sprazzi 
la torbida pupilla con l’ansia di fissare nel ricordo 
questo paesaggio, capace di fare a meno di me.

Josif Brodskij, Strofe veneziane, 2, VIII, Poesie italiane, Milano, Adelphi, 1996.
Traduzione di Giovanni Buttafava.

Annunci