Il conducente

E’ un tipo fluido, morbido e svelto. Un po’ come la sua guida. Ride, scherza, chiacchiera a ruota libera e porta il bestione, scivolando con cura tra strettoie di cafonissimi suv in doppiafila. Ad ogni fermata, vola un commento su chi sta per salire e sai per certo che commenteranno tutti pure te una volta che sarai sceso. Ti senti quasi gli occhi addosso mentre vai giù per la scaletta e intuisci il rumore dei neuroni che cercano la spiritosaggine da lanciare una volta che lo sportello sarà chiuso, mentre il motore riparte. Il sedile di guida sembra comodissimo a veder come ci sta sopra e pare non durar fatica e non sentire lo stress del traffico. Forse lo smaltisce parlando tanto, scherzando su tutto quello che nota.

Annunci

3 pensieri su “Il conducente

  1. Diciamo che aveva trovato un passatempo e un diversivo valido alla routine caotica delle strade di sabato pomeriggio. Non lo invidio tanto… Eccezion fatta per il sedile iperammortizzato ergonomico automassaggiante! ;D

I commenti sono chiusi.