A presto!

Troppe sedie diverse e tutte insieme, tutte in corsa. Sono partita da quelle poltroncine rosse con il biglietto attaccato “Riservato” e poi sedili di treni, ribaltabili di aule e sono approdata a una velocissima sediolina con le rotelle! E nonostante questo, socia, ancora non ti sto dietro! Continuo a sentirmi come in una di quelle feste in cui le sedie abbondano e si balla con la musica a palla fin quando click! E’ silenzio e rischi di restare in piedi. 
Fammi un po’ di posto sotto l’ombrellone, ho bisogno di stare un poco ad ascoltare il mare.

C.
Eh, vedrai tante sedie scorrere da quella sediolina d’ufficio munita di rotelle… è un buon punto di osservazione del mondo e ti sarà utile. Sai bene quanto sono curiosa di vederne i risultati. Quanto a me, ci saranno finalmente un po’ di sedie-locomotive in futuro e scalpito per andare, lo stanzino sempre più stretto qui. Ma poi torno, torno sempre, sarà tutto un vai e torna e (s)valigia fino a fine agosto. In particolare, ho un trenino costiero che mi aspetta, da cui salgo e scendo quando voglio. Dimmi solo in che spiaggia vuoi che mi fermi, la prossima riunione di redazione la farei con piedi e mele nella sabbia, che dici?  

S.
Un saluto ai lettori, a chi ci ha giocato con noi fino ad ora e a chi avrà la curiosità di farlo da settembre. In questi giorni raccoglieremo altre idee e storie per proseguire il viaggio. Non siamo sedie sedute, è abbastanza chiaro? 

Annunci

2 pensieri su “A presto!

I commenti sono chiusi.